CACCIUCCO’S GRAND PRIX 2015 RC GYMNASIUM LIVORNO

DSCF9430 copia

Ricetta per un buon week end di gara,
dosi necessarie per tutti:
1 x piccola azienda artigiana di modellismo RC (Fenix)
3 x sponsor (Fenix, ABC-Brianza e Hely-go)
1 x pista “Fotonica” per disegno e vie di fuga
1 x club di “pazzi” livornesi veraci (RC-Gymnasium)
1 x osteria che cucina bene a prezzo ragionevolissimo (La Sgranata)
2 x categorie 2wd (formula e pro10)
0 x prime donne, fenomeni pseudo-professionisti.
2 x regolamenti semplici

mescolate con cura tutti gli ingredienti, amalgamate con cura, aggiungete un pizzico di sole, tanta allegria e una tv per vedere la MotoGp dal Mugello.
Servite in abbondanza, nessuno vi dirà che non piace.

In breve questa è la stata la ricetta del Cacciucco’s Grand Prix di Livorno edizione del 31 maggio 2015.
Quando Ric mi propose di sponsorizzare e appoggiare una gara a Livorno dissi che l’idea mi piaceva, ma che se si andava in toscana sarebbe stato d’obbligo mangiare tipico.

DSCF9434 copia

Da questa mia esternazione a chiamare la gara Cacciucco’s Grand Prix è stata questione di pochi minuti. Da qui a organizzare con i ragazzi dell’RC Gymnasium una cena in un’osteria tipica è stato un altro passetto breve, rapido e immediato. Costo modico, cibo in abbondanza e ben cucinato.
Mettere insieme gente che ha solo voglia di correre senza discussioni o polemiche regolamentari è facile quando si ha a che fare con queste persone, se poi il tutto si svolge su una pista stratosferica per disegno e asfalto… abbiamo fatto centro.
Il tracciato livornese è si veloce ma non esagerato, i rapporti che ho usato non sono dissimili da quelli che uso sulla maggior parte delle piste. Ha uno sviluppo e un disegno che però non lascia un attimo di tregua.
Con le pro10 sia 200 che 235 mm la pista è puro divertimento, con le formula anche… anche se manca in certi tratti l’adrenalinico ingresso in curva a gas ancora spalancato. Ma queste sono le caratteristiche del circuito. Merito di gomme e aerodinamica. Comunque la pista inizia dal rettilineo sotto al palco e con una leggera piega immette al curvone di uscita al quale seguono due curve relativamente ampie che ho notato poter essere interpretate in vari modi. Io stringo molto sull’ingresso cordolo della curva a destra, altri preferiscono stare un attimo larghi e far scorrere di più il modello. Si esce dalla curva del ginnasio e si apre sull’omonimo allungo per arrivare al curva del cancello. Due 90° a sinistra con forte pendenza a favore e una piega a destra netta e improvvisa per uscire su un discreto allungo dove sfogare il motore e avere fiducia della traiettoria presa. La pista qui è lontana dal palco. Piega a 90° a sinistra parzializzando appena il gas e altro allungo che porta alle curve che immetto al pettine…
DSCF9868 copia
il coraggio e il buon punto di osservazione dal palco permettono di farlo abbastanza dritto. Da qui con un paio di pieghe si arriva al veloce curvone che immette al rettilineo. 16,2-3 con la Pro10 io e Senni il sabato, mentre domenica ci siamo fermati con anche Becattini a16,7-9. Una pista non facile, il grip non è particolarmente elevato, servono macchine abbastanza stabili con il posteriore. L’asfalto non è particolarmente aggressivo né con le spugne né con le lattice delle F1.
Molte pendenze, qualche leggero sali/scendi ma soprattutto cordoli ben sagomati anche internamente alla curva, aiuole di cemento verde o di erba sintetica e…. vie di fuga! Difficile rompere. In tutta la pista c’è un solo muretto brutto, serve a dividere l’uscita del pettine dal rettilineo per il resto ampi spazi e una corsia box che ho visto usare troppo poco per entrare e uscire di pista!!!
Aggiungete un punto ristoro coperto, carino, con tv, gelati e cucinino… cosa volere ancora da una pista?
I box? Tanto grandi da essere quasi dispersivi, coperti, freschi, con punti luce e attacchi per l’aria compressa in abbondanza.
I bagni? Ce ne sono 3!
L’acqua corrente? È sotto al palco!
Il mare? Non è lontano!
… … … ? c’è anche questo! Non domandate altro!

Galleria Foto
https://www.facebook.com/media/set/?set=a.404712296399160.1073741848.294254194111638&type=1

Domenica:
innanzi tutto la time table è stata stravolta per stare tutti davanti la TV a vedere le MotoGP, c’è stata l’estrazione dei premi offerti dagli sponsor e il pranzo tutti assieme. Cosa che difficilmente ho visto fare su altri impianti.
Le gare sono molto combattute in entrambe le categorie, nella F1 restare fuori dalla A è questione pochi di poco e le finali sono combattute e incerte fino all’ultimo. Per esempio in finale 2 il distacco tra il primo (Reboa) e il 4° (Andrej) è di 3” dopo i canonici 8 minuti.
Nella pro10 gli inscritti non sono tantissimi ma i tre che si contendono il podio hanno dato spettacolo dal primo all’ultimo giro di tutte le finali con sorpassi e contro-sorpassi di ottimo livello.
La fest….. oooops, la gara si chiude con le premiazioni.

DSCF9808 copiaDSCF9812 copia
DSCF9920 copiaDSCF9925 copia

i Podi Pro10 e F1
DSCF9998 copiaDSCF9999 copia

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s