WRC STX scoop

Durante una semplice giornata test tra amici nella splendida cornice della pista di Lostallo, in vista del campionato svizzero di touring, formula, pancar e 1/8 elettrico, la redazione di RcDrive si è imbattuta nella nuova WRC STX che il pilota di punta della casa veneta sta finendo di montare per la gara.
In attesa di poterla vedere da più vicino, (questo è un messaggio subliminale per i responsabili commerciali di WRC) e in maniera più approfondita alcune cose mi sono subito saltate all’occhio.
In ordine sparso, man mano che le ho viste; senza seguire uno schema logico come accade nei box-test:
– Giunti omocinetici anteriori e posteriori con un pratico e geniale sistema a vite di chiusura.

– Boccole di alluminio filettate incassate nel carbonio per tirare le viti.
– Ammortizzatori rifatti e studiati. Nuove canne e tappi con lo spurgo automatico dell’olio in eccesso.

– Slitta sterzo di nuovo disegno.
– Nuovo supporto servo e e rinvio sterzo.
– Top deck di nuovo disegno.
– Carbonio di bell’aspetto e apparentemente anche di ottima qualità.
– Nuove spalline spinate per il centraggio dell’eccentrico del differenziale e nuovo sistema di chiusura.
– Progettazione complessiva più accurata e migliorata rispetto i modelli precedenti.
– Lavorazioni meccaniche di ottima qualità, i già citati giunti sono un capolavoro di precisione meccanica.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s