SRCCA elettrico Lostallo 14 giugno 2015

001

Lostallo, è il tempio della velocità RC. Nel week end del 13/14 giugno ha ospitato il campionato svizzero SRCCA di elettrico.
In pista sull’anello grande le Swiss GT con motori limitati a 13,5 spire, mentre sul piccolo anello si sono sfidate tutte le altre categorie, touring stock, touring libera, che sul rettilineo “corto“ ha toccato i 110 Km/h e la Formula 1.
Come da programma sabato si sono svolte le prove libere e una qualifica, con temperature fresche al mattino e piuttosto calde nel pomeriggio. In serata si voleva fare un secondo turno di qualifiche, ma… allo start della seconda manche si è messo a piovere, mentre la prima manche si era regolarmente svolta con il sole e tempi di tutto rispetto.
Domenica la pista è bagnata, ma non piove. Nuvole basse, temperature basse e pista che piano piano si asciuga permettendo ai piloti di usare elettroniche e gomme da pioggia senza la necessità di stravolgere i set up. Si parte con un prima qualifica bagnata, ma senza pozze e si finisce con la pista quasi completamente asciutta.
DSCF0212 copia
A fine pausa pranzo il diluvio. Si corre come da programma con macchine anfibie, guadando pozzanghere impegnative e sopravvivendo al viscido tipico delle piste da scoppio (1/8 e 1/5) quando bagnate.
Ogni manche è stata una sorpresa, in condizioni completamente diverse da quelle corse fino ad ora dove c’era da lottare solo con il viscido e il poco grip.
Per il resto da notare solo le varie preparazioni pioggia.
C’è chi monta una seconda carrozzeria, opportunamente tagliata per far entrare meno acqua, chi usa il domopack da cucina, chi un film termorestringente e chi nulla. Tutti però hanno usato elettroniche specifiche da acqua, pray wet-protect che salvaguardano anche dalla ruggine cuscinetti e viti, scatole sigillate o i classici palloncini gonfiabili.
DSCF0361 copia
Il resto è storia, per fortuna poche polemiche anche se molti hanno stortato il naso per i pochi controlli tecnici che hanno lasciato qualche dubbio sulla regolarità di alcuni piloti. Ma queste sono le gare, tutto si è concluso con qualche discussione sull’opportunità o meno di controllare qualche macchina, ma di fatto ritengo nessuno abbia rubato nulla.
Tutti i crono al link qui sotto:
http://www.myrcm.ch/myrcm/main?pLa=de&hId%5B1%5D=arv&dId%5BE%5D=20858&pId%5BE%5D=1#

Il vincitore della stock, la categoria più “pericolosa” da questo punto di vista era di fianco a me. Qualche dubbio sui regolatori a retromarcia, questione che non ho seguito più di tanto, ma che in gara non è stata usata nonostante il regolatore fosse impostato con la retro attiva. Oggi si parla più di filosofia che di reale problema, ma la cosa sarebbe bene chiarirla in vista delle prossime gare per evitare discussioni più pesanti.

La Gallery Fotografica:
https://www.facebook.com/media/set/?set=a.415827895287600.1073741851.294254194111638&type=3

Per quello che mi riguarda un bellissimo week end di gara, qualche rammarico personale per non aver raccolto quanto realmente nelle mie possibilità, ma sbagliare una staccata o un’accelerazione fa parte del concetto gara/pilota. Se poi le belinate si fanno da soli… 🙂

Prossimo evento SRCCA il 19 luglio sulla pista di Chiasso; il 28 giugno gara sociale sulla stessa pista, un’ottima occasione per provare il tracciato di gara.

Andrea Brianza

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s